Miglior Idropulitrice Professionale – Prezzi e Offerte

idropulitrice professionale

Un’idropulitrice professionale è indicata ad un particolare tipo di pulizie per ambienti lavorativi dove lo sporco è molto più intenso di quello domestico e per il quale è necessario un macchinario più potente.

In alcuni ambienti è anche necessaria una particolare sterilizzazione di piani di lavoro, pavimenti e accessori per cui l’idropulitrice professionale è la miglior scelta possibile.

Lo è perché pulisce con immediatezza e praticità, con la metà del tempo e senza il bisogno di troppi accessori o detergenti.

Idropulitrice professionale: le migliori secondo le nostre opinioni

Leggi anche:

Tipologie di idropulitrice professionale

Le idropulitrici professionali possono essere di due tipi, ovvero a corrente o a scoppio.

Scegliere tra l’una o l’altra può dipendere da tante ragioni e dai diversi impieghi e destinazioni d’uso.

Se dovrai utilizzarla dove non disponi di attacchi alla corrente elettrica sarà preferibile optare per un modello a scoppio, cioè con motore alimentabile con carburante. In altri casi è preferibile optare per un modello a corrente elettrica.

  • A corrente

Le idropulitrici professionali sono quasi tutte a funzionamento elettrico e sono dotate di un motore induttivo asincrono in modo da proteggere termicamente la macchina.

Le idropulitrici professionali a corrente sono ideate per usi intensivi e su ampie superfici, per cui sono dotate di un regime di rotazione pari alla metà di quello dei macchinari domestici.

Questo impedisce surriscaldamenti e sovraccarichi e protegge a lunga durata tutto il corpo macchina. C’è da dire che per modelli di tipo professionale come quelli a corrente, la sostituzione di eventuali pezzi di ricambio e l’acquisto di accessori sono sempre veloci e di facile reperimento, a differenza di molti modelli economici o domestici.

  • A scoppio

Possono funzionare a benzina oppure a gasolio e sono la soluzione migliore per chi ha necessità di pulito in luoghi dove non è possibile collegarsi alla corrente elettrica.

Le idropulitrici professionali a scoppio sono pratiche e a rapidissimo avviamento, perfette per tutte quelle situazioni nella quali un macchinario autonomo e facile da trasportare si rivela l’ideale. La potenza è invariata, con lievi flessioni per quelle alimentate a gasolio ma i consumi, stando attenti alle caratteristiche dei motori dei modelli sul mercato, sono anche molto contenuti.

Le idropulitrici con motore a scoppio alimentato a gasolio dispongono spesso di una caldaia di riscaldamento dell’acqua e sono più massicce di quelle a benzina. Di solito quelle a gasolio lavorano da postazioni statiche mentre quelle a benzina sono più adatte a situazioni mobili.

A cosa mi serve una idropulitrice professionale?

L’idropulitrice è l’alleato migliore per tutte le pulizie perché rimuove sporco e incrostazioni con velocità e senza la necessità di impiegare strumenti, accessori, detergenti e stracci.

Le idropulitrici professionali sono appositamente studiate per durare a lungo e per resistere ad utilizzi intensivi e ripetuti nel tempo di sporco particolarmente resistente, come potrebbe essere quello di un’officina meccanica per esempio.

Tramite il vapore ed il getto acqueo l’idropulitrice è in grado di sollevare e rimuovere lo sporco garantendo pulizie totali e veloci.

Scegliendo un modello professionale i lavori più pesanti diventeranno pratiche operazioni della durata di pochi minuti con la sicurezza e la potenza di macchinari ideati proprio per rimuovere tutti i tipi di sporco.

Con un’idropulitrice professionale è possibile procedere ad operazioni di pulizia complesse, come quelle dei cantieri o di laboratori e di fabbriche per cui manualmente ci vorrebbero molte ore di lavoro e il triplo consumo di acqua.

Cosa scelgo, ad acqua calda o acqua fredda?

Scegliere tra un’idropulitrice professionale ad acqua calda e tra una con funzionamento ad acqua fredda dipende dal tipo di sporco che si dovrà trattare.

Ti anticipiamo subito che quella ad acqua calda è perfetta per lo sporco grasso mentre quella ad acqua fredda è buonissima per tutte le pulizie all’aperto. Per trovare spunti, consigli e conferme di qualità dei prodotti potrebbero venire in aiuto le recensioni.

Vediamo ora le principali caratteristiche delle idropulitrici professionali a freddo e a caldo.

  • Acqua calda

Un’idropulitrice professionale ad acqua calda è uno strumento in grado di rimuovere tutto lo sporco, incluso quello che non si dissolve semplicemente in acqua ma che necessita di alte temperature per poter essere rimosso.

Di solito vengono impiegate nei settori agricoli ed alimentari, dove è necessario sterilizzare le superfici.

Può essere ottimale anche per cantieri industriali ed edili, per la pulizia di mezzi di trasporto grandi e per tanti altri scopi per cui è necessario un macchinario con portata e motore adeguato.

  • Acqua fredda

Un’idropulitrice professionale ad acqua fredda è anch’esso un buon macchinario, particolarmente indicato per pulizie di sporco idrosolubile come polvere, fumo, terra ecc…

Solitamente possono arrivare anche a quaranta gradi ma sono generalmente preferibili laddove non ci sia sporco grasso e unto perché potrebbero non essere efficaci nel rimuoverlo.

Solitamente quelle ad acqua fredda sono i modelli più dotati di accessori per pulizie totali sempre garantite.

Conclusioni

Sia che si scelga un’idropulitrice professionale a scoppio o a corrente o che la si scelga ad acqua fredda piuttosto che ad acqua calda, la caratteristica più importante da valutare per l’acquisto è la potenza rispetto al prezzo.

Per trovare il modello migliore bisogna sempre pensare alle nostre aspettative di utilizzo e a quanto possiamo spendere per realizzarle.

I modelli sul mercato sono tantissimi per cui un buon macchinario professionale si distingue dalla moltitudine di proposte per portata massima, potenza del motore e potenza del getto.

Chiudi il menu